22 Ottobre 2018

Floriterapia


Miscele Vibrazionali con i Fiori

FloriterapiaLa Floriterapia nasce con il Dottore Bach medico inglese della fine dell´800, prima di essere un dottore fu un bambino ...molto sensibile e amante della natura. Non mi soffermerò sugli eventi della sua vita che gli hanno permesso (fortuna nostra) di dare origine a questo metodo di CURA così potente e assolutamente non invasivo. Accenno solo che a 30 anni gli fu diagnosticata una malattia incurabile, secondo il verdetto dei medici, ma morì 20 anni dopo, quando ritenne esaurito il suo lavoro e il suo compito!


Emozioni e pensieri "che fanno male"

FloriterapiaEmozioni negative come la paura, l´ansia, la solitudine, la rabbia, la sfiducia, il pessimismo, la delusione, ci allontanano dal NOSTRO CENTRO, facendoci vivere male con noi stessi e con gli altri. Viene a mancare il contatto con la nostra guida interiore e viviamo una strada faticosa. Ebbene Bach scopre in alcuni fiori la vibrazioni adatte a ristabilire questo equilibrio. Un fiore per ognuno di noi? Si e no, nel senso che "siamo" un certo fiore (chi parla il "floriterapese" dice: "Quello è proprio Beech", così come l´Omeopata può dire "E´ una pulsatilla"), ma è anche possibile dover assumere più fiori. Si può somministrare crab apple alla Signora (ne vedo tutti i giorni) che si sente "sporca e inaccettabile" con i suoi chili di troppo, ma se gli diamo "fiducia e costanza" (larch e cerato) per seguire la sua dieta dimagrante avrà i risultati che desidera. Oppure diamo Elm ad un bambino che gli pesa andare a scuola, pare stanco, ma non migliora, per poi scoprire che la vera causa è la rabbia repressa nei confronti di un insegnante e si somministra Holly e il nodo si scioglie.

Floriterapia con i Bush Flowers:
dal disagio emozionale al sintomo fisico

Benchè il meccanismo d´azione delle essenze floreali non sia del tutto dimostrato, sono state condotte numerose ricerche in proposito. Nel suo eccellente libro Vibrational medicine, il dottor Richard Gerber le ha riesaminate, presentando le sue teorie personali. Gerber dimostra chiaramente che i disturbi emotivi e fisici sono curabili equilibrando e trattando i nostri corpi energetici sottili - astrale, etereo, mentale e causale - unitamente alle nostre energie spirituali superiori.
Questi corpi energetici sottili rivestono un ruolo fondamentale per il mantenimento del nostro benessere:
Secondo Gurudas, autore di Flower essences, da una valutazione delle tre forme principali di rimedi vibrazionali - essenze floreali, rimedi omeopatici ed elisir di gemme - i primi rappresentano senza dubbio la modalità migliore e più efficace per raggiungere e trattare i corpi energetici sottili, insieme ai meridiani e al corpo fisico. Egli sostiene che, in generale, i rimedi omeopatici agiscono a livello fisico e sui campi biomagnetici del corpo. Alcuni possono influire sui chakra e sui corpi sottili, ma non altrettanto efficacemente come le essenze floreali. L´azione degli elisir di gemme è analoga a quella delle essenze floreali, ma non equivalente quanto a intensità, poichè non possiedono la potenza della forza vitale.
Gerber ricorda che il termine "vibrazione" è sinonimo di frequenza e che l´unica differenza tra materia densa, ad esempio un antibiotico o un pezzo di legno, e materia sottile, ad esempio un´essenza floreale, è data dalla frequenza alla quale vibrano. La materia sottile vibra a velocità superiori a quella della luce. Le medicine vibrazionali contenenti energie sottili ad altra frequenza sono in grado di agire sui corpi energetici sottili, nonchè a livello dei canali emotivi, mentali e spirituali.
Gurudas fornisce un´interessante descrizione della modalità d´azione delle essenze sul corpo fisico e su quello sottile. Quando un´essenza è ingerita o assorbita attraverso la pelle, inizialmente è assimilata nella corrente sanguigna, quindi si deposita a metà tra il sistema circolatorio e quello nervoso, dove la polarità dei due sistemi produce una corrente elettromagnetica. A questo punto, l´essenza si muove direttamente verso i meridiani, cioè i meccanismi vitali di interfaccia tra il corpo sottile e quello fisico. Partendo dai meridiani, la forza vitale dell´essenza floreale viene amplificata fino a raggiungere i chakra e i diversi corpi sottili, quindi ritorna al corpo fisico. Quest´amplificazione potenzia altresì la forza vitale dell´essenza e ne favorisce l´assimilazione. L´essenza, così, raggiunge più rapidamente le parti squilibrate del corpo e in una forma più stabile.
Secondo Gurudas, le essenze floreali purificano l´aura e i corpi sottili, affinchè gli squilibri non generino più un cattivo stato di salute. La purificazione è immediata, ma i risultati si possono vedere dopo qualche tempo. Nel corpo fisico, le strutture della silice cristallina, in forma di quarzo, come ad esempio quelle della corrente sanguigna, dei capelli e delle unghie e dei corpi sottili, potenziano e trasmettono le energie curative delle essenze floreali nel luogo d´azione appropriato alle frequenze corrette. L´intero processo è simile al modo in cui le radioonde colpiscono un cristallo in una radio, affinchè esso risuoni con le alte frequenze, assorbendole e trasformandole nelle frequenze audio percepibili dall´orecchio umano. L´analogia seguente spiega ulteriormente gli effetti delle essenze floreali sull´individuo.

Floriterapia

Il grafico qui sopra rappresenta la psiche umana: al vertice si trova la mente cosciente, la parte che pensa a che cosa fare oggi per pranzo e a che cosa si è fatto la settimana scorsa, nonchè quella che sta analizzando esattamente le parole che state leggendo. La mente cosciente pullula di idee e salta costantemente da un pensiero all´altro.
Al di sotto del livello cosciente risiede l´inconscio, che contiene molte delle nostre convizioni, la maggior parte delle quali si sono in effetti formate durante la vita intrauterina e nei primissimi anni della nostra esistenza. Spesso, sono proprio queste certezze a guidarci e a indirizzare le nostre azioni. Mentre creiamo continuamente situazioni che rinforzino le nostre convinzioni specifiche, di rado siamo realmente consapevoli del fatto che siano state formulate all´inizio della nostra vita o in epoca successiva.
Ad esempio, una bambina che, inforno ai tre anni, si è sentita dire ripetutamente che è stupida, poco intelligente, o incapace di fare correttamente qualsiasi cosa, da adulta non avrà diretta coscienza di ciò che le era stato ripetuto circa la propria natura, ma, al contrario, potrebbe accettare un tale messaggio come parte reale della propria personalità.
Al ripresentarsi di situazioni in cui questa ipotetica persona dovrà mettere alla prova se stessa, una modalità sbagliata di concepire la propria indole influenzerà negativamente la valutazione in questione.
Potrebbe, ad esempio, commettere stupidi errori, arrivando disgraziatamente a perdere il proprio lavoro. L´aspetto frustrante della situazione è che questa persona non sa coscientemente perchè combina tanti pasticci e non riesce a realizzare che le sue incapacità sono determinate solamente dalla convizione di essere stupida e incapace.
Altre convinzioni comuni riguardano il fatto di non piacere a nessuno, il senso di non appartenenza - soprattutto se non si era attesi e desiderati dai genitori - e l´idea di non essere interessanti, spesso in conseguenza dei commenti sgarbati o del continuo disprezzo ricevuti da bambini, da persone influenti. Tale convinzione può essere il risultato di manifestazioni di affetto rudi nei confronti del bambino, da parte di un adulto che usa, ad esempio, espressioni come "brutta piccola peste".
Naturalmente, l´intenzione della persona che parla è importante, ma la parola detta ha altresì un potete tremendo. Frasi come "Mi dai il voltastomaco" o "Morirei per un sigaretta" hanno un significato assolutamente letterale per l´inconscio!
Quante persone conosciamo che, dopo la rottura di una relazione, giurano che non ripeteranno mai più lo stesso errore e invece vengono immediatamente attratte da un partner con caratteristiche caratteriali più o meno identiche, con cui iniziano a riproporre lo stesso scenario: è l´ammasso di convinzioni presente nel loro inconscio a determinare questo schema.
Anche la perdita di un genitore può avere un effetto profondo su un bambino piccolo. Una bambina che perde il padre in un incidente può interiorizzare tale evento con la convinzione che, se si lega a un uomo, questi l´abbandonerà. In età adulta, instaurerà relazioni con uomini che perderanno presto l´interesse in lei, la lasceranno per un´altra donna o salperanno per mari lontani. Ella, infatti, attrarrà uomini che, abbandonandola, indirettamente rafforzeranno tale certezza.
Le convinzioni negative possono svilupparsi in molti modi. Le persone, però, sono potenzialmente in grado di liberarsi dei modelli comportamentali autodistruttivi svincolandosi da questi pensieri, e ciò non solo a proprio vantaggio, ma anche a beneficio dei figli, ai quali verrà risparmiato un ciclo che spesso si perpetua spontaneamente di generazione in generazione.
Ho citato solo alcuni esempi di convinzioni negative, con relative cause ed effetti. Naturalmente, nell´inconscio sono presenti anche pensieri positivi e i genitori hanno la meravigliosa opportunità - ma anche la responsabilità - di favorirne lo sviluppo nei propri bambini.
Infine, la sezione inferiore del diagramma rappresenta l´Io evoluto. Qui risiedono le qualità positive innate in ciascuno di noi, come l´amore, il coraggio, la fiducia e la fede, le soluzioni a tutti i nostri problemi e la comprensione del piano e dello scopo della nostra vita. In questa parte della mente sono prodotte anche le sensazioni istintive e l´ispirazione.
Le essenze floreali del bush australiano agiscono analogamente alla meditazione, in quanto non solo risolvono i pensieri negativi, ma fanno sì che le qualità positive innate pervadano la nostra mente cosciente. Questi potenti rimedi lavorano in diversi modi per aiutarci ad abbandonare le convinzioni e le emozioni negative, sostituendole con gli aspetti positivi. Persone ed eventi possono comparire all´improvviso per indirizzarci verso un altro livello di comprensione. Tale passaggio può essere ulteriormente avvalorato se non ci lasciamo più inibire dalle nostre convinzioni negative.
In un certo senso è come se una persona avesse un determinato numero di livelli emotivi e le essenze del bush fungessero da supporto nell´elaborazione dei blocchi emozionali attraverso questi stessi livelli.
Le essenze sono autoregolanti, in altre parole sono efficaci solamente fin dove una persona è disposta ad arrivare. Esse, inoltre, agiscono come blandi catalizzatori, conducendo le persone a un particolare livello e aiutandole poi a procedere a quello successivo. Naturalmente, quanto più le persone sviluppano l´autocoscienza attraverso le pratiche di crescita personale, la meditazione e la volontà di esplorare e affrontare i propri sentimenti, tanto più rapida è l´azione dei rimedi.
La bellezza delle essenze risiede nel fatto che possono essere utilizzate da tutti, perchè sono totalmente sicure e prive di effetti collaterali.
Le essenze del bush sono efficaci sia per i bambini e gli adulti, sia per gli animali. Esse, infatti, agiscono con estrema rapidità nel caso dei bambini, poichè questi non hanno ancora accumulato troppa negatività e hanno eretto un numero minore di barriere emotive, rimanendo più a contatto con i propri sentimenti. il dosaggio per i bambini e gli animali è analogo a quello per gli adulti. I risultati ottenuti nei bambini più piccoli e negli animali eliminano la possibilità che i benefici derivati dall´assunzione delle essenze del bush siano dovuti a un effetto placebo.
Nella maggior parte dei casi è preferibile assumere i rimedi separatamente - cioè un rimedio per volta o in una miscela, se le essenze sono tutte finalizzate allo stesso problema - poichè in questo modo si otterrà un effetto migliore e più duraturo. In tal caso, la loro azione partirà dai corpi esterni per raggiungere internamente quelli fisici. Quando si usa una miscela di due o più essenze che si rivolgono a questioni separate, l´effetto potrebbe invece subire rallentamenti. Tuttavia, nelle situazioni particolarmente critiche, è possibile usare fino a sette rimedi in un´unica miscela, anche se di norma ne consigliamo un massimo di quattro (e solo in alcuni casi cinque).
Erbe, minerali, vitamine e sali cellulari agiscono, invece, esclusivamente sul corpo fisico.

Floriterapia


<< 
 >>

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata