10 Dicembre 2018

Fitoterapia


FitoterapiaNonostante lo sviluppo della chimica farmaceutica e delle biotecnologie, l´industria del farmaco investe ingenti risorse nella ricerca di principi attivi derivati dal mondo vegetale.
Il rimedio fitoterapico può e deve essere considerato un farmaco a tutti gli effetti: si propone come rimedio di prima scelta in numerose patologie funzionali ed organiche ove, ad un efficacia paragonabile al farmaco di sintesi, aggiunge un incidenza di effetti collaterali o danni iatrogeni (che al giorno di oggi rappresentano la terza causa di morte nei paesi industrializzati) decisamente minore, nonché come rimedio di appoggio e complemento (integratore) ove il trattamento con il farmaco chimico si ponga come necessario ed irrinunciabile.

Il fitoterapico, particolarmente quando la preparazione ne conservi le caratteristiche di "totum" o "fitocomplesso", è uno straordinario agente di stimolo ed ottimizzazione delle reazioni dell´organismo:

  • attiva le funzioni emuntoriali degli organi (fegato, intestino, reni, pelle, polmoni)
  • contribuisce a regolare i ritmi e a sostenere apparati e sistemi di omeostasi biologica
  • la fitoterapia si dimostra straordinariamente efficace nell´annullare o quanto meno mitigare gli effetti indesiderati di trattamenti chimici (chemioterapico, antibiotici, cortisonici)

Fitoterapia

Per quanto noi cerchiamo di seguire una dieta SANA ED EQUILIBRATA è abbastanza evidente come ciò sia estremamente difficile, in quanto sia la qualità dei cibi, sia le abitudini di vita, sia l´ambiente in cui viviamo hanno delle influenze negative sulle nostre normali funzioni fisiologiche e sulla nostra tollerabilità agli stress esterni (vedi Gestione Sistemica dello Stress - Voucher). Infatti i cibi che noi ingeriamo possono essere di per sè alterati a causa dei processi di lavorazione che subiscono prima di arrivare sulla nostra tavola: l´uso di pesticidi e fertilizzanti notoriamente tossici per l´uomo, le condizioni del terreno e il clima in cui vengono prodotti, l´utilizzo di conservanti e coloranti, non sempre tollerati dall´uomo, l´utilizzo di diversi prodotti chimici nelle fasi intermedie di produzione, e infine, ma di non minor influenza, la cottura degli alimenti stessi. Inoltre uno stile di vita sregolato (il fumare, fare uso eccessivo di alcool) o l´utilizzo di taluni farmaci nella profilassi comune (antibiotici, sonniferi, aspirina, contraccettivi, antidolorifici), o ancora un intensa attività sportiva per scelte agonistiche, possono modificare in senso negativo i processi di assorbimento (creano situazioni di acidosi tissutale, base di tutte le patologie) e metabolismo dei nutrienti. Per consentire al nostro organismo di mantenere o recuperare uno stato fisico ottimale è quindi spesso necessario ricorrere all´assunzione di INTEGRATORI UTILI a sopperire eventuali carenze.

<< 
 >>

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata